roma.jpg
Una sfida, un duello, un incontro: i sapori dei colli romani hanno incontrato la cucina piemontese al Berbel.


2900 anni di storia, dal De re coquinaria di Marco Gavio Apicio alla cucina ebraica del Ghetto (pesce povero, quinto quarto, la cucina del Serraglio), da Bartolomeo Scappi, il cuoco di papi e cardinali che inventò la coda alla vaccinara, alla cucina testaccina di Roma capitale d’Italia. Un universo gastronomico che si è scontrato con le due anime tipiche del Piemonte, quella colta e raffinata dei Savoia e l’anima della cucina tipica contadina.


Lo Chef Nicola di Tarsia, insieme al suo ospite e amico Danilo Pelliccia, Chef de I du’ Cesari (Torino), ha animato una serata nella quale Torino e Roma sono state, contemporaneamente, protagoniste e capitali italiane del gusto. Una sfida senza esclusione di colpi tra carbonara e bagna caôda; tra cacio e pepe e pane, burro e acciughe…


Stampa
icon

Ristorante BERBEL

Via S. Domenico 33b
Torino

telefono +39 011 43 66 778
ristoberbel@live.it

Chiuso Domenica tutto il giorno,
Sabato a pranzo, Lunedì a pranzo